Il nome Donna Selvatica è un omaggio che il titolare Valter Casetta, già collezionista di bottiglie originali di Romano Levi presenti adesso all'interno del ristorante, ha rivolto alla “figura della donna decorosa e indecorosa, selvatica, ascendente e discendente, che scavalca colline, che si lascia toccare e non, coi capelli d’oro e d’argento” tanto cara al grappaiolo angelico.

I piatti presenti in carta sono il risultato della scelta di materie prime locali di alta qualità, scelta operata in prima persona dal titolare e della capacità dello chef Gabriele Piscitelli di tradurre la materia prima in qualcosa di squisito e di bello da vedere.

La terrazza panoramica che offre una vista magnifica sulle colline; 

è il luogo ideale dove condividere momenti esclusivi in un ambiente intimo ed accogliente

SI AVVISANO I GENTILI CLIENTI

LA DOMENICA A PRANZO SI ACCETTANO SOLO PRENOTAZIONI CON ARRIVO ALLE ORE 12-12,15

SECONDO LE NORME DEL NUOVO DPCM E' POSSIBILE RISERVARE TAVOLI DA MASSIMO 6 PERSONE. IN CASO DI PIU' PERSONE, VERRANNO OCCUPATI PIU' TAVOLI

POTRA' ESSERE RICHIESTA UNA CARTA DI CREDITO VISA O MASTERCARD A GARANZIA DELLA PRENOTAZIONE

IN CASO DI NO SHOW VERRA' ADDEBITATA UNA PENALE DI EURO 50 A PERSONA.